Statuto AME

Statuto 2011

Art. 1 Denominazione e sede
A norma degli artt. 36 e seguenti del codice civile è costituita l'ASSOCIAZIONE MEDICI ENDOCRINOLOGI, abbreviata in AME. L'AME ha sede Legale in Udine, Via Porta Nuova 3, ma potrà istituire sedi secondarie, sezioni ed uffici di rappresentanza ovunque in Italia e all'estero.

Art. 2 Scopo
L'AME è una associazione senza scopo di profitto che si prefigge la finalità di:

  1. aggregare i medici che operano nel campo della endocrinologia clinica e delle malattie metaboliche per promuovere scambi culturali e di esperienze cliniche in ambito nazionale ed internazionale
  2. tutelare l'immagine professionale e l'identità culturale ed operativa dell'endocrinologo clinico
  3. promuovere la qualità ed il rapporto costo/efficacia nella gestione clinica del paziente endocrino-metabolico; favorire la diffusione della medicina basata sulla evidenza, l'utilizzo di linee-guida e procedure diagnostico-terapeutiche condivise e validate;
  4. favorire la diffusione di tecniche e metodologie applicative specifiche in ambito endocrino-metabolico
  5. promuovere la cultura e l'aggiornamento in endocrinologia clinica con corsi, convegni e seminari, forme di aggiornamento telematico/informatico, anche in collaborazione con altre associazioni mediche specialistiche nazionali ed internazionali;
  6. elaborare proposte e fornire supporto ai soci e agli organi istituzionali per quanto riguarda le attività di aggiornamento continuo e la creazione di “crediti formativi”
  7. promuovere la ricerca scientifica, proponendo e coordinando studi nel campo della endocrinologia clinica.
  8. promuovere iniziative di informazione e supporto per i pazienti e per gli operatori sanitari non medici, anche attraverso specifiche collaborazioni con le Organizzazioni che li rappresentano.

Art. 3 Soci
I soci dell'AME possono essere onorari, ordinari o sostenitori.

Soci Onorari
La nomina di soci onorari avviene in riconoscimento di particolari servizi prestati nell'ambito endocrinologico nazionale ed internazionale, deve essere proposta proposta dal Presidente e approvata all'unanimità dal Consiglio Direttivo. I soci onorari sono esentati dal pagamento della quota associativa e non hanno diritto al voto.

Soci Ordinari
Possono acquisire la qualifica di soci ordinari tutti i medici italiani e stranieri che operano abitualmente nel campo della endocrinologia clinica. Rimane socio dell'AME il medico che entra in trattamento di quiescenza purché in regola con il pagamento delle quote sociali. Per acquisire la qualifica di socio ordinario è prevista:

  1. la presentazione di domanda al Presidente, corredata da un curriculum vitae firmato e da presentazione di un socio ordinario;
  2. il parere favorevole a maggioranza qualificata di 3/4 del Consiglio Direttivo.
  3. il versamento della quota di iscrizione. Ogni socio ordinario è tenuto al pagamento della quota annuale che dovrà essere versata al Tesoriere entro il 31 gennaio di ogni anno.

Il versamento da parte dei Nuovi soci della quota di iscrizione cui alla lettera c) del presente articolo, sostituisce a tutti gli effetti il pagamento della quota annuale per l'anno in corso.
In nessun caso la quota di iscrizione o la quota annuale potranno essere restituite. Ogni socio ordinario può partecipare a tutte le attività dell'AME, può proporre al Consiglio nuovi temi di lavoro, ha diritto al voto nelle assemblee e può essere eletto a tutte le cariche sociali, fatti salvi i requisiti di cui all'articolo 6. La qualità di socio ordinario si perde per dimissioni, per mancato pagamento delle quote sociali per due anni consecutivi e per esclusione motivata deliberata dall'assemblea. La quota associativa non può essere trasferita a terzi o rivalutata.

Soci Sostenitori
I soci sostenitori sono tutti coloro che intendono sostenere finanziariamente l'Associazione e avvalersi dei servizi forniti dalla stessa. I soci sostenitori non hanno diritto di voto in Assemblea e non possono rivestire cariche sociali. L'entità del contributo dei soci sostenitori viene fissato all'inizio di ciascun anno dal CD.

Art. 4 Organi
Organi ufficiali dell'Associazione sono:
a) l'Assemblea dei Soci;
b) il Consiglio Direttivo;
c) il Presidente
d) il Collegio dei Revisori dei Conti.

Art. 5 Assemblea
L'assemblea costituita da tutti i soci ordinari, massimo organo deliberativo, è convocata dal Consiglio Direttivo almeno una volta l'anno con preavviso di almeno trenta (30) giorni ai soci, di regola a mezzo di posta elettronica o pubblicazione sul sito Internet dell'AME con l'indicazione di Ordine del Giorno, sede, data e ora. La convocazione della assemblea potrà anche avvenire, solo ove specificamente deliberato dal CD, con uno dei seguenti mezzi: posta ordinaria, fax, telegramma, nonché stampa su riviste ufficiali della società. L'assemblea può essere convocata in via straordinaria su domanda inoltrata al Consiglio Direttivo su istanza motivata da almeno un quinto dei soci ordinari in regola con i pagamenti della quota, o di tre  componenti del Consiglio Direttivo. L'assemblea può essere convocata anche fuori dalla sede sociale. Ogni socio ordinario ha diritto di intervenire all'assemblea ed ha diritto ad un voto purché in regola con il pagamento della quota annua di associazione o con la quota di iscrizione per i nuovi soci.
L'assemblea, presieduta dal presidente dell'AME, delibera su:
a) gli indirizzi culturali dell'AME;
b) l'approvazione del bilancio;
c) la modifica dello Statuto;
d) gli argomenti posti all'ordine del giorno.
L'assemblea propone inoltre la sede dei Congressi Nazionali. L'Assemblea è presieduta dal Presidente del Consiglio Direttivo ed in sua assenza dal Presidente Eletto e, in assenza anche di quest'ultimo, dal Past President. L'assemblea è valida in prima convocazione se sono presenti i due terzi dei soci ordinari, in seconda convocazione qualunque sia il numero dei soci ordinari presenti. L'assemblea delibera a maggioranza assoluta dei presenti o con maggioranza qualificata di due terzi ove espressamente previsto nel presente Statuto. Al termine di ogni assemblea dovrà essere redatto apposito verbale firmato dal Presidente della stessa e dal Segretario. Il verbale verrà custodito a cura della Segreteria della Associazione ed allegato ad apposito registro. Copia del verbale stesso deve essere messa a disposizione di tutti gli associati che ne facciano richiesta scritta al Segretario.

Art. 6 Consiglio direttivo
L'AME è amministrata e retta da un Consiglio Direttivo composto dal Past President (Presidente uscente) e da sei membri eletti tra i soci ordinari dall'assemblea, che durano in carica due anni. Detti membri sono rieleggibili per il biennio successivo. Nel caso in cui uno dei Consiglieri cessi dalla sua carica, subentrerà, fino alla successiva votazione, il socio che nella corrispondente elezione sia risultato il primo dei non eletti. Il Consiglio Direttivo delibera a maggioranza, in caso di parità prevale il voto del Presidente.

Componenti e Cariche
Il Consiglio Direttivo elegge:
1) il Presidente
2) il Presidente Eletto
3) il Segretario
4) il Tesoriere

Il Presidente dura in carica per un solo mandato ed alla scadenza assume nel nuovo Consiglio Direttivo la qualifica di Past President. Il Past President ha diritto di voto, compresa la nomina del Presidente e del Presidente Eletto. Alla scadenza del mandato non è rieleggibile nel Consiglio Direttivo per almeno una tornata elettorale.
Il Presidente Eletto assume il ruolo di Presidente allo scadere del mandato del precedente Presidente. In assenza del Presidente ne assume tutte le funzioni legali e di rappresentanza.
Il Segretario ed il Tesoriere, nominati come al successivo art. 7, possono essere scelti anche al di fuori del Consiglio Direttivo, tra gli iscritti all'AME. In questo caso Segretario e Tesoriere partecipano alle riunioni del Consiglio Direttivo ma non hanno diritto di voto. Segretario e Tesoriere sono rieleggibili una sola volta dal Consiglio Direttivo.

Competenze
Il Consiglio Direttivo si riunisce tutte le volte che il Presidente lo ritenga necessario o che ne sia fatta richiesta da almeno tre dei suoi membri o comunque, almeno una volta all'anno.
Compiti del Consiglio Direttivo sono:

  1. l'organizzazione delle iniziative scientifiche e culturali in genere;
  2. l'esame delle proposte dei soci, delle domande di iscrizione dei nuovi soci e dei temi e delle proposte di nuove iniziative;
  3. la nomina della Commissione elettorale per il rinnovo del CD e per l'elezione dei Referenti Regionali;
  4. la nomina dei Responsabili del Comitato di Coordinamento Scientifico e Organizzativo della Associazione, operanti in accordo con apposito regolamento. Nomina inoltre i membri dei Gruppi di Studio, operanti in conformità del mandato del CD che ne definisce i contenuti, gli obiettivi, la durata, il sostegno organizzativo;
  5. la convocazione e la ratifica delle elezioni dei Referenti Regionali. Le norme di elezione e di revoca, e le competenze di questi ultimi sono oggetto di apposito regolamento predisposto e approvato dal CD. La carica di referente regionale è incompatibile con quella di membro del Consiglio Direttivo o del Comitato di Coordinamento;
  6. deliberare in ordine al bilancio preventivo e consuntivo e sull'ammontare della quota sociale dei soci ordinari e sostenitori;
  7. decidere la sede del Congresso dell'AME e coordinare, unitamente agli organizzatori locali, il programma scientifico;
  8. compiere qualunque altro atto di amministrazione.

Rinnovo del Consiglio Direttivo
Possono essere rieletti per un ulteriore biennio i consiglieri in carica, con l'eccezione del Presidente, che assumerà la carica di Past President, e del Presidente Eletto, che assumerà la carica di Presidente.

Lista dei candidati
Almeno 90 giorni prima della data prevista per il rinnovo del Consiglio Direttivo, la Segreteria dell'Associazione comunicherà a tutti i Soci, mediante inserimento sul sito AME e con e-mail inviata all'indirizzo di posta elettronica fornito da ciascuno di loro, la richiesta di candidature per il rinnovo del CD, specificando data e sede delle elezioni. Ciascun socio ordinario in regola con il pagamento della quota annuale potrà esprimere due candidature mediante posta elettronica o (ove indicato dal CD) con raccomandata AR indirizzata al Presidente del CD che dovrà pervenire almeno 60 giorni prima della data di rinnovo del CD. Le candidature pervenute successivamente al termine anzidetto, quelle proposte da soci non in regola con la quota annuale o da soci iscritti da meno di 12 mesi non saranno valide. Successivamente alla ricezione delle candidature, il Presidente renderà nota mediante inserimento sul sito AME a ciascun socio la lista dei candidati con i 12 nominativi che avranno conseguito il maggior numero di preferenze da sottoporre a votazione per la nomina del nuovo Consiglio Direttivo. In caso di parità avrà diritto a partecipare alla elezione il candidato con maggiore anzianità di iscrizione all'AME ed in seconda istanza con maggiore anzianità anagrafica.
I Soci al momento della loro candidatura per le elezioni a membro del CD devono possedere i seguenti requisiti:
1. iscrizione all'AME ratificata dal CD da almeno tre anni;
2. specializzazione in Endocrinologia e Malattie del Ricambio avente validità legale;
3. impegno documentato nella vita associativa.

Commissione elettorale
La Commissione elettorale è costituita dal Presidente, dal Segretario e da tre soci ordinari, non appartenenti al Consiglio Direttivo. La Commissione elettorale organizza lo svolgimento delle elezioni. L'elezione dei componenti del Consiglio Direttivo avviene a scrutinio segreto, mediante votazione su schede elettorali numerate e non identificabili, recanti spazi liberi per l'elezione dei consiglieri. A parità di voti risulterà eletto il socio con maggiore anzianità di iscrizione all'AME ed in seconda istanza con maggiore anzianità anagrafica.

Art. 7 Presidente, Presidente Eletto, Segretario e Tesoriere
Il Presidente dura in carica per 2 anni e viene sostituito al suo scadere dal Presidente Eletto. Nella sua prima riunione il CD, a maggioranza qualificata superiore a due terzi, elegge il Presidente Eletto e, qualora la carica di Presidente Eletto nominato nelle elezioni precedenti fosse vacante, anche il Presidente. Al Presidente, o in ipotesi di sua assenza o impedimento al Presidente Eletto, e, quindi, al Past President, spetta la rappresentanza legale, attiva e passiva, dell'associazione nei confronti dei terzi ed in giudizio. Il Presidente convoca l'assemblea e le riunioni del Consiglio Direttivo, attua i deliberati dell'assemblea e del Consiglio Direttivo, assume tutte le iniziative necessarie in caso di urgenza, riferendone, per ratifica, alla successiva riunione del Consiglio Direttivo.
Il Segretario e il Tesoriere vengono nominati dal CD su proposta del Presidente e possono non essere componenti del Consiglio stesso. Il Segretario provvede alla stesura dei verbali delle riunioni del Consiglio Direttivo e dell'assemblea ed alla loro custodia in collaborazione con la Segreteria AME, collabora con il Presidente nella gestione, nell'organizzazione delle manifestazioni dell'associazione e nell'informare i soci sulle iniziative promosse dal Consiglio.
Il Tesoriere sovrintende alle incombenze amministrative dell'associazione, demandategli dal Consiglio Direttivo, deve provvedere alla stesura del bilancio consuntivo e di quello preventivo, da presentare, dopo verifica del Collegio dei Revisori dei Conti, al Consiglio Direttivo per approvazione dell'assemblea. Segretario e Tesoriere sono nominabili dal CD solamente per un
secondo mandato.

Art. 8 Collegio dei Revisori dei Conti
Il Collegio dei Revisori dei Conti, in numero di due, viene eletto dall'assemblea a maggioranza semplice tra i soci. La nomina ha validità biennale ed è rieleggibile per una sola tornata elettorale. Deve riunirsi almeno un volta l'anno. I Revisori dovranno accertare la regolare tenuta della contabilità sociale, redigeranno una relazione di bilanci annuali, potranno accertare la consistenza di cassa e l'esistenza di valori e titoli di proprietà sociale e potranno procedere in qualsiasi momento ad atti di ispezione e di controllo.

Art. 9 Patrimonio
Il patrimonio dell'AME è costituito:
a) dai beni mobili ed immobili di proprietà dell'AME;
b) da eventuali erogazioni, donazioni e/o lasciti;
c) da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio.
Le entrate dell'AME sono costituite:
a) dalle quote annuali versate dagli associati;
b) dai proventi netti derivanti dalle pubblicazioni edite dall'AME e da altre iniziative sia scientifiche che didattiche;
c) da ogni altra fonte eventuale.

Art.10 Esercizio Finanziario
L'esercizio finanziario si chiude il 31 dicembre di ogni anno. Entro sei mesi dalla chiusura di ogni esercizio il Consiglio Direttivo provvederà alla approvazione del bilancio consuntivo e preventivo relativo al successivo esercizio, predisposto e presentato dal Tesoriere. Entro il medesimo termine il Collegio dei Revisori provvede alla verifica dello stesso.

Art.11 Modifiche dello Statuto.
Il presente Statuto può venire modificato nel corso di una Assemblea. Per tale modifica è richiesta la maggioranza dei due terzi dei soci ordinari in regola con il pagamento della quota sociale. Nel caso in cui tale maggioranza non fosse raggiunta, le proposte di modifica, discusse in assemblea, verranno sottoposte ai soci ordinari con uno dei seguenti mezzi: posta elettronica (validata da firma elettronica), posta ordinaria, fax o telegramma, nonché stampa sulle riviste ufficiali della società, sito internet della associazione. Ove, neanche con il voto a distanza si dovesse ottenere la partecipazione di almeno i due terzi degli aventi diritto al voto, in successiva convocazione l'assemblea delibera con il voto favorevole della maggioranza dei presenti.
Possono proporre modifiche al presente Statuto:
1. il Consiglio Direttivo
2. i Soci Ordinari.

La proposta proveniente dai soci ordinari sarà ritenuta ammissibile se presentata per iscritto al Consiglio Direttivo almeno 60 giorni prima dell'assemblea, e risulti sottoscritta da almeno il 25% dei soci aventi diritto di voto. L'Assemblea che modifica lo Statuto delegherà il Presidente e il Segretario a depositarne presso un Notaio il testo modificato e ad apportare ad esso eventuali rettifiche per adeguarlo alle leggi in vigore.

Art.12 Scioglimento, liquidazione
L'Associazione è costituita a tempo indeterminato, potrà essere sciolta secondo le norme di legge o nel caso di una Assemblea cui partecipino almeno l'80% dei Soci ordinari in regola con il pagamento della quota sociale. In tale occasione l'assemblea dei soci procederà alla nomina di uno o più liquidatori e detterà le norme per la liquidazione e la devoluzione del patrimonio delle attività della associazione stessa. In caso di scioglimento il patrimonio dell'associazione deve essere comunque devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità, sentito l'organismo di controllo di cui all'art.3, comma 190 della L.662/96.

Art.13 Costituzione di enti senza finalità di lucro
Su delibera del Consiglio Direttivo, ratificata dall'Assemblea dei Soci a maggioranza semplice, l'AME potrà costituire nuovi enti di diritto privato senza finalità di lucro (fondazioni e associazioni, anche onlus) i cui scopi siano conformi a quelli dell'AME e la cui attività sia disciplinata da apposito Regolamento, approvato all'atto della costituzione.

Norma transitoria
Nella sola occasione della prima votazione in cui l'attuale statuto viene applicato (Congresso AME 2008) verranno eletti 7 membri anziché 6, come prevede il punto 7 dell'attuale statuto.

Art.14 Norma di rinvio
Per tutto quanto non previsto nel presente Statuto valgono le disposizioni speciali (DL 4/12/97 n.460) e generali di legge in materia di associazione.

Tutta la normativa della nostra Associazione: leggi